Il numero di matrimoni negli Stati Uniti non è mai stato così basso

Il tasso di matrimonio degli Stati Uniti ha raggiunto il minimo storico nel 2018, secondo i nuovi dati federali.



I cambiamenti sociali ed economici negli Stati Uniti sono si possono osservare guardando il tasso di matrimoni del Paese, inteso come il numero di matrimoni contratti ogni 1.000 abitanti. Secondo il rapporto dei Centers for Disease Control and Prevention, questo tasso ha subito profonde oscillazioni dall'inizio del '900, soprattutto in tempi di grande importanza storica.


Per esempio, il tasso di matrimoni ha raggiunto il 12 per 1.000 nel 1929 - l'avvento della Grande Depressione - prima di scendere a 7,9 nel 1932. Poi iniziò una salita graduale, raggiungendo il massimo storico del 16,4 quando il Paese uscì dalla Seconda Guerra Mondiale nel 1946. Il tasso di natalità è oscillato per la maggior parte fino all'inizio degli anni Ottanta, come dimostrano i dati.


Dal 1982 al 2009, il tasso di matrimoni è sceso in modo piuttosto costante, per poi oscillare tra il 6,8 e il 7 per 1000 fino al 2017.


Nel 2018 il tasso è sceso a 6,5 - il livello più basso del periodo di 118 anni coperto dal nuovo rapporto e il più basso registrato dal 1867, il primo anno per il quale sono disponibili i dati nazionali sul matrimonio.


Clicca qui per leggere il report completo


CONTATTI

Osservatorio Internazionale Famiglia

UCAM
Universidad Católica San Antonio de Murcia
Campus de los Jerónimos, Guadalupe 30107
(Murcia) - Spagna

info@familymonitor.net

press@familymonitor.net

©2019 Osservatorio Internazionale Famiglia