Uno studio americano rileva quanto il COVID-19 ha avvicinato le famiglie

Tre quarti dei genitori intervistati ha dichiarato di aver vissuto almeno un momento cruciale con i propri figli durante l'isolamento.



Condotto da OnePoll per conto di Juice Plus+, il sondaggio ha registrato che il 66% degli intervistati ha dichiarato che la pandemia li ha avvicinati alla famiglia come mai prima d'ora. Non c'è da stupirsi che il 77% degli intervistati sia d'accordo sul fatto che si è divertito a passare più tempo con i membri della propria famiglia. L'indagine ha anche rilevato che gli intervistati hanno imparato molte cose prima sconosciute sulle loro famiglie.


Quasi la metà degli intervistati ha ammesso di non sapere nel dettaglio come si svolgesse il lavoro di almeno un altro componente prima di iniziare a lavorare da casa durante l'isolamento. Il 79% dei genitori intervistati ha dichiarato di aver imparato di più sugli hobby e le passioni dei propri figli durante questo periodo. Un altro 77% dei genitori ha affermato di aver notato un'apertura dei propri figli ad imparare nuove cose in casa e a provare nuove attività.


Il 31% degli intervistati ha dichiarato di aver insegnato a un membro della famiglia una nuova abilità mentre era in quarantena. Sette intervistati su dieci hanno anche affermato che l'aumento del loro tempo in casa è stato per loro un campanello d'allarme per concentrarsi sulle abitudini malsane delle loro famiglie. Il 41% degli intervistati ha dichiarato di aver datomaggiore priorità al consumo di pasti in famiglia durante il periodo di isolamento.



Un altro 29% degli intervistati ha condiviso di aver imparato a cucinare una nuova ricetta in famiglia. Il 71% degli intervistati ha affermato che tutto questo è stato possibile perché è stato più facile per loro stessi e per le loro famiglie aderire a un nuovo e migliore stile di vita durante il lockdown. Per gli intervistati che hanno lavorato da casa durante questo periodo, il 41% ha dichiarato di aver apprezzato tempi e modalità più flessibili. Un ulteriore 38% di questi intervistati ha condiviso un altro vantaggio del lavoro a distanza: ha potuto godere di più tempo con la propria famiglia.


Indipendentemente dal fatto che gli intervistati lavorino da casa, il 68% ha condiviso il fatto di aver usato il lockdown per migliorare le capacità di comunicazione della propria famiglia.

CONTATTI

Osservatorio Internazionale Famiglia

UCAM
Universidad Católica San Antonio de Murcia
Campus de los Jerónimos, Guadalupe 30107
(Murcia) - Spagna

info@familymonitor.net

press@familymonitor.net

©2019 Osservatorio Internazionale Famiglia